vlcsnap-2019-05-23-19h56m39s823

Chalet di San Benedetto con il marchio “Ambiente Bene Comune”: si avvia il progetto

by • 23 maggio, 2019 • Marche, Primo PianoComments (0)499

Un disciplinare in italiano e in inglese di azioni a tutela dell’ambiente e una pagina Facebook chiamata “Storie di Amori Sostenibili”: parte a San Benedetto del Tronto Ambiente Bene Comune, un progetto di promozione e valorizzazione ambientale, realizzato in collaborazione con “Marche a rifiuti zero” e Legambiente, volto prioritariamente a ridurre il quantitativo dei rifiuti all’origine e promuovere una gestione responsabile delle risorse tra i cittadini e gli esercizi commerciali. Il progetto prevede che le attività commerciali, sottoscrivendo un disciplinare, si impegnano a compiere alcune azioni, come ad esempio quelle che mirano a ridurre la produzione dei rifiuti e, in particolare, di tutti quegli scarti (imballaggi, confezioni, contenitori) che dal carrello della spesa finiscono direttamente nella spazzatura, gravando sull’ambiente e sulle tasche dei consumatori.

Giuseppe Ricci, Presidente di ITB Italia, l’associazione degli imprenditori turistici balneari, ha confermato il costante impegno dell’associazione e degli iscritti sulle tematiche ambientali, impegnandosi a partecipare alla realizzazione del progetto e incalzando l’Amministrazione a fare sempre di più per promuovere la tutela dell’ambiente e il decoro urbano.

Le azioni concordate saranno riassunte in un disciplinare per ciascuna tipologia di esercizio commerciale a cui i soggetti in possesso dei requisiti individuati potranno aderire con l’impegmo a metterli in pratica.

Il progetto prevede anche la realizzazione di una Pagina Facebook Storie di amori sostenibili, dove saranno pubblicizzate le attività che aderiscono al progetto e i loro piccoli grandi gesti per ridurre il consumo di risorse: economia ed ecologia non sono in conflitto, ma si intrecciano nella ricerca della ricetta migliore per vivere meglio preservando l’ambiente per il futuro.

Gli esercizi aderenti potranno fregiarsi del marchio Ambiente Bene Comune e saranno dotati di un disciplinare in italiano e in inglese da esporre per turisti e clienti.

Il progetto inizia dagli chalet, per poi proseguire nel settore ricettivo e della ristorazione ed estendersi a tutti gli esercizi commerciali. Nei prossimi mesi saranno organizzati vari incontri con esercenti e comitati di quartiere per condividerne finalità e prospettive.

Questa iniziativa si inserisce in un percorso che vede la Regione Marche al lavoro, assieme alle associazioni di categoria, su una proposta di legge regionale che dovrebbe entrare in vigore per la stagione balneare 2020, e che prevede la messa al bando delle sigarette sulla battigia e l’addio a bicchieri monouso e cannucce in plastica a favore di bicchieri e cannucce di carta o di materiale compostabile o di materiale plastico lavabile in lavastoviglie e riutilizzabile.
Il provvedimento dell’Amministrazione regionale è pensato nell’ottica della tutela dell’ambiente e della salute, sia sul fronte della plastica sia su quello del fumo con il divieto di accendere sigarette in spiaggia in modo da garantire il benessere dei non fumatori e ridurre la presenza di mozziconi sull’arenile.

Inoltre sarà accompagnato da un secondo provvedimento sul tema dell’accesso in spiaggia per gli animali di affezione che ricalcherà quello attualmente in vigore – con la possibilità di balneazione esclusivamente in determinate ore e in un limitato specchio d’acqua – e che sarà definito nei prossimi giorni.

 

vlcsnap-2019-05-23-19h56m35s079 vlcsnap-2019-05-23-19h56m39s823 vlcsnap-2019-05-23-19h57m14s050 vlcsnap-2019-05-23-19h58m17s356

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *