3748762445_995549b33b_b

Finita la stagione… si risvegliano i rappresentanti sindacali.

by • 6 settembre, 2018 • No alle aste, Primo PianoComments (0)271

Anche questa stagione sta volgendo al termine, e lo si capisce, oltre che dai colori settembrini e dall’aria fresca, anche dal risveglio di alcune sigle sindacali.

Sarà che, come anticipato dal Ministro del Turismo Gianmarco Centinaio, nelle prossime settimane dovrebbe riprendere il confronto tecnico con la categoria al fine di trovare una soluzione definitiva e condivisa sulla questione “aste” (non chiamiamola più “questione Bolkestein” visto che lo stesso Fritz Bolkestein ha dichiarato la nostra estraneità alla Direttiva).

Sarà che certi rappresentanti sindacali, che fino all’anno scorso erano a stretto rapporto con la vecchia maggioranza di governo, sostenendo proroghe ed indennizzi, adesso non sanno più come rapportarsi con il nuovo governo.

Fatto sta che ancora una volta ci troviamo di fronte al fenomeno che ormai da tanti anni conosciamo, del “voltaggabana”, ovvero di adeguare le proprie richieste a seconda di chi governo (o l’aria che tira).

A questo punto noi vorremmo lanciare il nostro messaggio a tutti i balneari di essere decisi nel chiedere che le proprie imprese vengano riconosciute come tali, attraverso tre semplici atti del governo:

  • – l’esclusione delle concessioni balneari dall’applicazione della Direttiva Servizi
  • – il ripristino del vecchio art.37 del codice della navigazione con il Diritto d’insistenza
  • – un atto del governo che lo sancisca definitivamente (tornando all’art. 10 della legge 88/2001).

Questi passaggi sono fondamentali per consentire alle imprese balneari di ripartire e arrivare infine all’acquisizione del diritto di essere imprenditori come tutti gli altri, senza restrizioni, limitazioni, indennizzi e proroghe.

Per essere finalmente liberi nel nostro mare.

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *