22496251_1524466147592618_5838919996231343339_o

A domande precise, risposte decise. Incontro con l’On. Ignazio Abrignani

by • 19 ottobre, 2017 • Fiere ed Eventi, No alle aste, Primo PianoComments (0)449

Nel pomeriggio di Venerdì 13 l’On. Ignazio Abrignani (ALA) VicePresidente della X Commissione alla Camera e Presidente dell’Osservatorio Parlamentare sul Turismo, è intervento nel corso del Direttivo Nazionale dell’ITB ITALIA, illustrando l’attuale situazione in merito alla questione Bolkestein-DDL “Ammazzabalnari” e sottoponendosi volentieri alla fila di domande precise e serrate da parte del pubblico composto da Imprenditori Balneari:

“Io continuo a insistere sulla strategia della sdemanializzazione o del diritto di superficie con diritto di riscatto, per salvare le imprese balneari, che è l’unica soluzione concreta anche per sostenere il rilancio di un settore che rappresenta il 50% dell’economia turistica italiana” ha detto Abrignani, aggiungendo anche nutre “seri dubbi sul fatto che questo DDL possa essere approvato in tempi utili anche al Senato, prima che questo venga sciolto per la fine della legislatura”.
“Quello che il governo italiano dovrebbe invece fare
– ha aggiunto il deputato – è recarsi in Europa per rappresentare la tipicità delle nostre spiagge e per dimostrare dal punto di vista tecnico che non esiste scarsità di risorse. Pertanto non solo gli attuali stabilimenti balneari non dovrebbero andare a gara, ma dovrebbero anche essere sdemanializzati, in quanto rappresentano imprese private su suoli che hanno perso le caratteristiche di uso pubblico» riprendendo i contenuti di una sua proposta di legge in materia, che è anche il cavallo di battaglia della nostra associazione (qui in basso il link ufficiale).

proposta-di-legge

LINK ALLA PROPOSTA DI LEGGE 

“Comunque – ha concluso il deputato di ALA – in caso di votazione alla camera, il mio voto sarà sicuramente contrario al DDL” una dichiarazione che è stata accolta positivamente dal Direttivo ITB ITALIA presente a Rimini.

A tal proposito, infatti, il presidente dell’associazione Giuseppe Ricci ha ricordato che “il nostro obiettivo è far riconoscere la proprietà dell’impresa all’imprenditore che l’ha costruita. Non accettiamo prorogucce o indennizzi come fanno gli altri sindacati, poiché siamo i legittimi titolari delle nostre aziende”.

22496251_1524466147592618_5838919996231343339_o22489715_1522850554448982_7030071952950366134_n 22528094_1522850677782303_8688420545108045242_n

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *