capanne

ECCO LA RICOGNIZIONE DELLE CONCESSIONI DEMANIALI MARITTIME

by • 18 maggio, 2015 • No alle aste, Primo Piano, ToscanaComments (0)1243

Riceviamo e pubblichiamo dal nostro Responsabile Tecnico ITB ITALIA Antonio Smeragliuolo.
Chi segue l’ITB ITALIA si ricorderà certamente come sia l’On. Ignazio Abrignani, come l’On. Barracciu, ci avevano anticipato che sarebbe iniziata una ricognizione dei beni immobiliari, e delle concessioni demaniali marittime.
Ora il MEF, come si può leggere nel seguente comunicato COMUNICATO MEF (clicca qui) apre la rilevazione annuale dei beni immobili. Questa, come ci spiegò il VicePresidente della X Commissione On. Abrignani, (in basso potete vedere il filmato relativo al suo intervento in occasione della FIERA BALNEARIApotrebbe rappresentare la via di uscita dalle aste, poiché si potrà dimostrare all’Europa, che i beni del demanio marittimo Italiano non sono limitati.
Di conseguenza, così come annunciatoci dall’On Barracciu a gennaio, si potrebbe far partire il cosiddetto “doppio binario” prevedendo così la “partenza di due treni”: uno per i nuovi concessionari in nuovi ambiti del territorio libero e disponibile, garantendo il diritto di stabilimento e il principio della libera concorrenza; l’altro, per gli attuali concessionari e conduttori ai quali verrebbe garantita la certezza dei loro diritti attraverso l’esclusione dalla Direttiva Bolkestein e il riconoscimento della possibilità di acquisire le superficie sulle quali insistono le loro attività (la cosidetta SDEMANIALIAZZAZIONE).
Un “treno” verso un nuovo, finalmente sicuro, viaggio per la rinascita del Turismo Italiano.

 

Pin It

Related Posts

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *